Dal latte di antiche e sane valli nasce la regina delle mozzarelle

13 aprile, 2016 alle 16:54
61
mozzarella provola treccia campane caseificio ponte a mare

La distinzione balza al palato. Che ci sia solo puro latte di bufala in ogni boccone dei prodotti “Ponte a Mare” lo suggerisce la vista, lo avvalora il palato, lo confermano i sensi. E’ una storia di amore per la terra e per i suoi prodotti quella sta dietro e dentro ogni mozzarella, treccia o bocconcino di Ponte a Mare. Un romanzo che nasce dalla ricerca del latte. E’ dalla metà dello scorso secolo che Vincenzo Paolo, storico patron del caseificio, prese a incamminarsi per le vallate di Borgo Appio e Cancello ed Arnone. E’ lì che veniva munto il latte migliore, è in quei luoghi di verde sacro che pascolavano le mandrie più sane.[charme-gallery]Si narra che a ridosso di quei recinti trovavano riparo sicuro banditi latitanti e briganti in fuga che, in queste valli incontaminate, si nutrivano solo con latte fresco di mungitura. Il latte delle bufale la cui discendenza oggi produce la materia prima per i prodotti tipici Ponte a Mare, quelli che tutto il mondo invidia e vuole assaporare. Molto è cambiato, da allora, nelle tecniche di lavorazione. Gianfranco e Antonio, eredi di casa Paolo, hanno reso la tipica produzione artigianale anche sofisticata, moderna e iper controllata. Ma la lezione di papà Vincenzo rimane ben impressa nella memoria dei due fratelli. Un mantra, un adagio, una convinzione dogmatica, uno stile: “E’ il buon latte che fa la buona mozzarella”.E quella di Ponte a Mare la riconosci fin dai connotati estetici. E’ liscia, lucente. Ha il colore candido della porcellana. La sua pelle è sottile e il sapore è salmastro, acre, fragrante. Inconfondibile.[charme-gallery]La goccia di latte, che si materializza al taglio, cola cadenzata e decisa, come una top model in passerella. Frotte di stranieri, finanche dal Giappone, fanno tappa a Castelvolturno per gustare la regina delle mozzarelle che, prenotandola sul sito internet, arriva anche direttamente nelle  case di mezzo mondo. Succulente bontà in ogni variante. Dai bocconcini alla treccia, alla ricotta, alla provola affumicata, altra specialità di casa Paolo. Per i quali la buona tavola non si esprime solo nel sapore. Ma è anche il miglior viatico per una vita sana. Ed è per questo che la mozzarella griffata Ponte a Mare, premiata dal Gambero Rosso, esprime anche il giusto equilibrio di principi nutrizionali. Delizia e sano nutrimento per andare in estasi.

Caseificio Ponte a Mare
Via Domitiana km 34.070 , Castelvolturno (Caserta)
tel. +39.0823.851.525
www.ponteamare.it