Scrigno di carne da Procida!! Doppio girello con funghi, provola affumicata e salsiccia sbriciolata di nero casertano

1 marzo, 2016 alle 12:11
366
secondo di carne ripieno

Le ricette della cucina campana tradizionale rivisitata.

Il piacere per il buon cibo non ha limiti e la creatività è uno dei tizzoni lo alimenta questo fuoco del sapore, per raggiungere sempre l’obiettivo di “riscaldare” il gusto di tutti, il tuo come quello dei propri ospiti. Pubblichiamo come ricevuta quindi, un’altra ricetta ricevuta dal nostro amico procidano Gian Luca che esprime n pieno nel suo modo di cucinare, la ricerca e la continua voglia di sapori nuovi legati ad una base di prodotti storici propri del territorio.

“Come va la dieta?
Bene, ho tolto i dolci, il pane, la pasta, l’alcool….
E cosa hai perso?
La gioia di vivere!……….

Dopo aver letto questo post su di un social, ho deciso di creare un piatto “leggero” per essere di aiuto a chi fa una dieta equilibrata durante la settimana e si concede uno “sgarro” la domenica. Qualcuno potrà pensare che tutto questo sia autobiografico e proprio non posso dargli torto.

Da qualche parte ho letto che esiste realmente una relazione tra l’alimentazione e il benessere psichico e che i cibi che assumiamo, quotidianamente, non servono solamente a darci energia per sostenerci, ma possono giocare un ruolo fondamentale sul nostro umore.

Ebbene io penso che ogni tanto una pietanza calorica e saporita aiuti molto il buon umore a patto però che non ci si faccia prendere dai sensi di colpa il giorno dopo. Non si può vivere di rimorsi.

Visto il successo delle penne tra i miei commensali (non so tra i lettori di Charme) ho deciso quindi di ripetermi con gli stessi ingredienti aggiungendo la provola affumicata che il mio amico Sergio mi ha “gentilmente” donato dopo che gliel’ho chiesto spudoratamente avendo saputo che era in in giro per i Monti Lattari e quindi nella patria della provola, ad Agerola.

Veniamo agli ingredienti e alla preparazione.

Per 4 persone: 1 kg di fettine di girello, Funghi misti , Provola affumicata di Agerola, 2 Salsicce sbriciolate di nero casertano, Farina 00, Olio extravergine di oliva, Vino bianco, Pepe nero in grani macinato fresco, Trito di prezzemolo carote e scalogno, Burro, Sale q.b.

In una padella antiaderente (io però uso sempre la mia fedele padellona di alluminio dei ristoranti) far sciogliere il burro insaporendolo con del pepe nero in grani macinato fresco. Quando il burro è alla giusta consistenza e temperatura friggere una per una le fettine di girello precedentemente impanate con la farina. Cuocere ogni fettina in modo da completare poi la cottura nel forno insieme agli altri ingredienti.

Per i funghi e le salsicce sbriciolate procedere come segue. Nella stessa padella mettere i due ingredienti insieme al trito di carote, scalogno e prezzemolo. Aggiungere dell’ottimo olio di oliva (a me lo regala mio zio che lo produce qui sull’isola) e cuocere sfumando con il vino bianco insaporendo con una spolverata micro di pepe nero.

Completate le due cotture, in una teglia da forno (vanno bene anche quelle d’alluminio) precedentemente imburrata, comporre la pietanza stendendo la prima fettina di girello sulla quale riporrete una fettina  di provola ed il misto di funghi e salsicce. Coprite quindi con l’altra fettina di girello e lo scrigno è fatto. Ora mettete in forno a 180 gradi per una ventina di minuti .

Servire …..mangiare ……….e magari fare il bis……

Buon appetito a  tutti da Gian Luca dall’isola di Procida”