Finta genovese. Fantasia napoletana in tavola

4 giugno, 2015 alle 11:04
458
finta genovese napoletana

Le ricette della cucina tradizionale napoletana

Con la fantasia guidata da scarsezze finanziarie si arriva ovunque, sino a creare piatti speculari nel sapore e ugualmente buoni e soddisfacenti per i palati più esigenti. In questa finta genovese, le cipolle sono praticamente ed essenzialmente bollite, rendendo quindi questo must delle cucina tradizionale più leggero e digeribile rispetto al suo originale.

Ingredienti per 4 persone: gr. 400 ziti spezzati o paccheri, gr 400 cipolle (ramata di Montoro se possibile), gr 80 gr prosciutto crudo di montagna (in due fette massimo), due carote piccole, un gambo di sedano, tre tazzine da caffè di vino bianco (greco di tufo se possibile), gr 60 di parmigiano grattugiato misto a pecorino, olio evo q.b.

Preparazione

Tutto il procedimento descritto durerà al massimo 40/45 minuti. In una pentola bassa larga, lessare con due bicchieri d’acqua le cipolle tagliate a fette piccole. Asciugata l’acqua, aggiungere almeno 6 cucchiai di olio per farle imbiondire assieme alla carote tritate finemente ed al sedano per circa 15 minuti. A questo punto aggiungete anche il prosciutto tagliato a dadini o striscioline e fate cuocere per altri  4 o 5 minuti.

Avvenuto ciò , versare una tazzina di vino alla volta per far continuare a rosolare. Ogni volta che si asciuga il vino, si versa l’altra tazzina sino a quando s’asciuga l’ultima. Nel mentre non dimenticate di rimestarle con un cucchiaio di legno. Lessata la pasta, rimestatela nel tegame con il sugo a fuoco basso aggiungendo un po’ d’acqua di cottura della pasta, e prima di impiattare condite con il parmigiano ed il pecorino.. Belli fumanti avranno un profumo ed un sapore veramente eccezionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here