Sapori / Ricette della cucina napoletana

Linguine aglio, olio e tarallo napoletano. Gusto in ogni filo di pasta

Meravigliate voi stessi e i vostri ospiti di una cena improvvisa, con un piatto che difficilmente avranno mai assaggiato. Piatto più semplice e veloce di così probabilmente, non esiste
di Sergio Gradogna
26 giugno 2015

La cucina napoletana tradizionale.

Cucinare è fantasia, e proprio da questa nasce questo piatto variante ancora più napoletana del famosissimo spaghetto aglio, olio e peperoncino. In questa versione, fate molta attenzione al protagonista però, e cioè al tarallo. Se potete, comprate proprio quelli che vendono nei chioschi a Mergellina che, a nostro parere, sono quelli con le giuste quantità di pepe, sugna e mandorle. Chi sa chi sarà il fornitore di questa specialità sul lungomare? Comunque sia, nel tempo massimo della cottura della pasta, avrete preparato un piatto sfizioso assai che sia per voi, che per eventuali ospiti dell’ultimo momento, sarà una vera sorpresa di gusto e bontà tutta partenopea.

Ingredienti per 4 persone: 400 gr linguine (pasta di Gragnano se possibile), due taralli con sugna pepe e mandorle, 1 spicchio di aglio, olio, sale.

Preparazione

Pestare in un mortaio i due taralli e sbriciolarli per bene. A seguire potreste dargli anche un po’ di tostatura in più passandoli in una tegame piccolo per un paio di minuti. Ma non oltre perché sono già cotti. In un tegame largo e basso, con olio a sufficienza, mettete lo spicchio d’aglio scamazzato (schiacciato) se volete toglierlo ad imbionditura, oppure tritato finemente se volete lasciarlo nel piatto. Appena la pasta è al dente riversatela nella tegame con l’olio aggiungendo anche i taralli tritati.  Amalgamate per un po’ e servite caldi caldi. Vino bianco freddo nel bicchiere davanti a voi, e vi consolerete. Buon appetito.