Carbonara di tonno, sapore d’estate

Le linguine alla carbonara di tonno portano alla ribalta un pesce ricco e saporito. Il tonno che tante volte viene usato come protagonista in tanti piatti

10 giugno, 2015 alle 12:33
6598
linguine-alla-carbonara-di-tonno
linguine-alla-carbonara-di-tonno

Ricette cucina tradizionale napoletana. E il tonno porta sempre più l’estate a tavola.

Le linguine alla carbonara di tonno portano alla ribalta un pesce ricco e saporito. Il tonno che tante volte viene usato per condire dei primi  tipo le insalate di pasta, oppure viene proposto come secondo piatto accompagnato da fresche verdure di stagione. Questa volta, invece, è protagonista in una variante della antica e conosciutissima carbonara. Per praticità, e costi, nella preparazione potrete anche  usare della scatolette di tonno (ricordando di sgocciolarle per bene) al posto del tonno fresco, o ad anche di quello surgelato.

Ingredienti per 4 persone: gr 320 di linguine (pasta di Gragnano se possibile), 3 uova intere, gr 300 tonno fresco (se congelato almeno 400 gr – se in scatoletta, almeno 3 da 150 gr), gr 60 misto parmigiano e pecorino grattugiati, 1 scalogno piccolo, pepe nero in grani da macinare, olio evo, sale, 1 fascetto prezzemolo

Preparazione della carbonara di tonno.

Come prima cosa, tagliate a pezzettini lo scalogno e fatelo imbiondire in un tegame basso e largo con dell’olio. Appena imbiondito aggiungete il tonno avendo cura di spappolarlo indipendentemente se è fresco, scongelato o di quello in scatoletta. Il tonno deve quasi diventare croccante.

In una scodella a parte, rompete le tre uova mescolandole per bene avendo cura di salarle leggermente, aggiungendo anche metà della dose del misto dei due formaggi e una prima spruzzatina di pepe nero in grani macinato. Portate a cottura al dente le linguine e versatele nel tegame grande dov’è il tonno, aggiungendo anche il contenuto della scodella delle uova.

linguine-alla-carbonara-di-tonno
linguine-alla-carbonara-di-tonno

A fuoco spento (se non volete far cuocere l’uovo per qualche secondo) rimestare il tutto in pentola e servite aggiungendo l’altra metà dei formaggi, del prezzolo tritato finemente ed un’ultima goccia di pepe nero se vi va. V’è venuta già fame? A noi si.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here