Pasta ceci e cozze, tris Napoli doc

6 novembre, 2015 alle 11:40
137
pasta ceci e cozze napoletana

Le ricette della cucina tipica napoletana.

I ceci sono un piatto di facile realizzazione, che può essere servito in diverse varianti, ma che si sposa perfettamente soprattutto con le cozze, raggiungendo il giusto equilibrio tra i sapori dei nutrimenti di terra e quelli di mare. Nonostante l’abbinamento possa sembrare bizzarro ed insolito,  il gusto delicato dei frutti di mare lascia pienamente soddisfatti, ma delizia e gratifica anche i palati più esigenti. Ci si può sbizzarrire nella scelta del formato della pasta da adoperare per la sua preparazione, ma tra i  tanti noi preferiamo quella mista, che tra l’altro, permette di consumare le varie rimanenze delle confezioni che sicuramente vi ritroverete nella dispensa.

Ingredienti per 4 persone: 200 gr di ceci, 350 gr di pasta mista di Gragnano, 2 spicchi d’aglio, 1kg di cozze, 2 pomodori san marzano, 1 gambo sedano, 1 carota, olio evo, sale e pepe.

Preparazione

La prima cosa da fare è mettere i ceci in una terrina e lasciarli in ammollo per almeno 8 ore, per poi scolarli e passarli sotto l’acqua corrente. Fatto ciò, disponiamoli in una pentola insieme al sedano a pezzettini, la carota a julienne, 1 pomodoro spappolato con le mani, e un pizzico di sale. Lasciamo cuocere il tutto a fuoco lento per una ventina di minuti riempiendo a metà la pentola d’acqua. In un’altra  pentola, scaldiamo l’olio insieme a due spicchi d’aglio pressati o tagliati a metà e all’altro pomodoro. Facciamo cuocere questi per almeno 5 minuti e aggiungiamo i ceci scolati.

Nel frattempo, prendiamo le cozze accuratamente lavate e le versiamo in un tegame insieme a dell’olio (poco), e al pepe. Quando queste si saranno aperte, le sgusciamo e le uniamo alla pentola contenente i pomodori ed i ceci, aggiungiamo la pasta mista e continuiamo la cottura. Se necessario aggiungiamo altra acqua all’occorrenza già riscaldata in un pentolino a parte. Quando si condensa il piatto è pronto. Piccolo tocco prima di impiattare. Adagiate sul fondo del piatto da servire, pochi crostini di pane raffermo. Provate e fateci sapere…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here