Spaghetti con i “purpetielli” affogati. Affogati a Procida

15 giugno, 2015 alle 16:29
220
polpi affogati

Le ricette della cucina tipica napoletana.

La ricetta arriva dall’isola di Procida, la fantastica isola d’Arturo come la indicano i letterati. Il polpo, o purpetiello detto alla dialettale, entra di diritto tra gli alimenti tradizionali del Golfo di Napoli, visto anche la tipicità dei suoi fondali e delle sue coste che permettono a questo saporitissimo mollusco di essere presente quasi ovunque in Campania.

Ingredienti per 4 persone: ½ kg di polpi non troppo grandi, 350 gr di spaghetti (o in alternativa linguine), 1 spicchio d’aglio, 400 gr di pomodorini datterini, fascetto di prezzemolo tritato,, ½ bicchiere di vino bianco (falangina se possibile), olio extravergine di oliva,  gr 100 olive nere, un cucchiaio di capperi piccoli, sale

Preparazione

1-   Fare in modo che qualcuno, tipo il suocero, o un parente stretto più genericamente, amante della pesca, vada a pescare per voi i purpetielli e ve ne faccia omaggio

2-   Fatevili consegnare già puliti e battuti con un pestello (così sono più morbidi) se possibile

3-   Da questo punto in qua, potete provvedere direttamente voi altrimenti non potrete mai dire :”oggi, io, ho cucinato….”

4-   Tagliate quindi i piccoli polpi a pezzi medi, dei quali userete i tentacoli per la decorazione del piatto

5-   In un tegame, fate rosolare uno spicchio d’aglio con po’ d’olio

6-   Dopo aver eliminato l’aglio appena si è imbiondito, aggiungete i pezzi dei polpi e dopo un paio di minuti di rosolatura, aggiungete anche il mezzo bicchiere di vino bianco e continuate la cottura fino a quando diventano di  colore rosso

7-   Preso il colore,  aggiungete i pomodorini datterini interi o al massimo tagliati a metà, e fate cuocere per circa tre ore a fuoco molto, ma molto basso

8-   Se serve acqua per la cottura, aggiungete acqua riscaldata in contemporanea in altra pentolina

9-   Le olive e i capperi li aggiungete nell’ultima mezz’ora senza aggiungere più acqua

10- Cuocete gli spaghetti in acqua salata e scolatela al dente

11- Saltate il tutto in unica padella a fuoco vivo per alcuni minuti

12- Servite con prezzemolo tritato e decorate con i tentacoli

Se la ricetta vi piace, vi diremo anche chi il nome di chi c’è l’ha inviata. Se fosse il contrario, invece, taceremo per sempre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here