Scialatielli al basilico con pomodorini caramellati, dolce gusto di pasta

26 agosto, 2015 alle 11:19
342
scialatielli al basilico con pomodorino caramellato

Le ricette della cucina campana.

Sicuramente la pazienza e l’impegno  che occorrono per la preparazione di questo splendido primo piatto saranno poi premiati dalla bontà e dalla bellezza della portata. Forza, cimentatevi anche voi.

Ingredienti per 4 persone

per gli scialatielli; 200 gr farina OO, 200 gr semola di grano duro, 1 cucchiaio di pecorino grattugiato, 1 cucchiaio di grano grattugiato, gr 80 foglie basilico fresco, 1 tazzina latte, 1 uovo, olio evo, sale

per il condimento: una decina di  pomodorini di corbara, due cucchiai di zucchero, otto cucchiai di pesto alle mandorle, olio per frittura, olio evo

Preparazione scialatielli

Lavate e asciugate per bene le foglie di basilico con una panno da cucina. Tritatele molto finemente.  Mescolate assieme le due farine e i due formaggi e formate il solito vulcano su un ripiano o in una insalatiera grande di plastica. Nel cono al centro mettete l’uovo intero, il basilico tritato, la tazzina di latte, l’olio q.b ed una spruzzata di sale (attenzione perché il pecorino è già salato di per se). Impastate il tutto per massimo dieci  minuti, ma con forza. Ottenuto un impasto omogeneo  avvolgetelo in una pellicola trasparente e mettetelo a riposo in frigo per almeno mezz’ora. A seguire, con l’impasto  stendete una sfoglia di massimo 3 mm di spessore, se non vi piacciono molto callosi gli scialatielli, e fatela  asciugare. Pochi minuti perché poi o l’ arrotolate su se stessa e la tagliate a  fettucce, oppure sempre stesa, la tagliate a strisce orizzontali prima e poi verticali nella lunghezza che preferite. Finito il taglio, mettete gli scialatielli ottenuti su uno strofinaccio ancora ad asciugare spolverandoli ancora un po’ con farina e semola mischiate.

Preparazione pomodorini

Sciacquateli e asciugateli per bene. Fateli friggere per massimo 30 secondi, un minuto, in una tegame con olio di frittura ad alta temperatura. Attendete che si raffreddino e se volete eliminate la buccia.  A seguire metteteli un tegame, tutti affiancati, ungendo la teglia d’olio evo, e spolverateli con lo zucchero (se possibile portato a velo). Infornate a bassa temperatura  (120/130°) e fateli stare il più possibile. Se potete, preparateli il giorno prima.

Preparazione portata

In un tegame largo il giusto per contenere gli scialatielli, con un po’ d’olio evo riscaldate il pesto alle mandorle che vi siete procurati o che avrete fatto da voi.  Cuocete al dente gli scialatielli e poi riversateli nel tegame con il pesto e mantecate per un po’. Impiattate adornando il piatto con i pomodorini caramellati in testa e con una foglia di basilico.

La ricetta è redatta in collaborazione con la cuoca Nonna Tatiana di Casa Lerario (www.casalerario.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here