Il piatto del popolo che piaceva ai re. L’impepata di cozze

14 ottobre, 2014 alle 12:31
440

Le ricette della cucina napoletana tradizionale.

Gustosa, succulenta. Semplicemente squisita. “A ’mpepata e cozze”, l’impepata di cozze, piatto tipico della cucina napoletana, è una delle pietanze più semplici da preparare in cucina, ma allo stesso tempo, anche una tra le più buone e versatili, visto che può essere servita sia come antipasto, sia come secondo di pesce. L’impepata non vanta origini nobili, anche se si narra che Ferdinando I di Borbone re di Napoli, ne fosse ghiotto. In passato, quando era consumata prevalentemente nelle regioni del Sud, era considerata un piatto povero, non degno di apparire sulle tavole dei vip. Ci pensò il cuoco salentinoVincenzo Corrado a sdoganarla, inserendo la ’mpepata nel suo ricettario “cuoco galante”. Come si prepara questa autentica ghiottoneria del mare? E’ presto detto. Prendete i mitili. Pulite i gusci con una spazzola di metallo in modo da tirar via tutte le incrostature. Raschiateli ben bene provvedendo a strappare via anche la barbetta, quella cordicella sottile che fuoriesce dal guscio e che in dialetto napoletano si chiama “struppone”. Sciacquatele in acqua fredda, poi deponetele in una pentola abbastanza grande. A parte, in un tegame, scaldate l’olio con l’aglio. Giusto pochi secondi, poi aggiungetevi le cozze. Coprite il tegame e fate cuocere per qualche minuto a fuoco vivace scuotendo ogni tanto il tegame in modo da fare uscire il sughetto dalle cozze, fino a quando non si saranno aperte. E’ questo, infatti, il segnale che l’impepata è pronta. Dal momento in cui le cozze vengono deposte sul fuoco fino all’apertura del guscio, devono trascorrere, di norma, cinque, sei minuti. Non appena le cozze iniziano ad aprirsi, “copritele” con un’abbondante manciata di pepe nero e, per chi lo desidera (ma è facoltativo) anche una manciata di prezzemolo tritato. Pochi secondi ancora di cottura, poi potrete togliere l’impepata dal tegame. Una raccomandazione: l’impepata va servitela ben calda. Magari accompagnandola con fette di pane casereccio abbrustolito a bruschetta e una bella fetta di limone.

Ingredienti (per quattro persone)

Aglio: 2/3 spicchi
Cozze: 2 chili
Olio: 1/2 bicchiere
Pepe: in abbondanza
Prezzemolo: tritato quanto basta (facoltativo)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here