Sapori / Le ricette della cucina napoletana

Scrigni che racchiudono un sapore unico. Peperoni ripieni di spaghetti

Piatto colorato e vivace, se cucinato anche con peperoncino, e accompagnato da un buon vino rosso, è un piacere per tutti i buongustai.
di Sergio Gradogna
4 marzo 2015

Le ricette della cucina napoletana tradizionale.

Peperoni, il loro nome significa “scatola” e mai come in questo caso significato fu più azzeccato. In questa ricetta, custodiscono come uno scrigno, un bel piatto di spaghetti speciali. Per altri, invece, l’etimologia porterebbe al verbo “mordere”; forse perché, per la versione piccante, il loro gusto morde la lingua.

Ingredienti (per 4 persone):

8 peperoni grandi
gr 400 spaghetti medie dimensioni
gr 150 olive nere
1 dl olio
1 aglio
12 acciughe sott’olio
75 gr capperi
1 fascetto prezzemolo

Preparazione

Togliete la calottina dei peperoni e privandoli dei semi, lavateli e asciugateli. Spellateli dopo averli abbrustoliti al forno, senza romperli.  Versateli in una padella, dove avrete fatto imbiondire l’ aglio in un decilitro circa d’olio (da eliminare quando si imbiondisce), e fateli insaporire per qualche istante. Riponeteli quindi a parte. Nella stessa padella aggiungete i capperi e le olive nere snocciolate e fatte a pezzettini. Un minuto ed aggiungete la polpa di pomodoro. Dopo 10 minuti di cottura della salsetta aggiungete le alici salate o le acciughe. Giusto un paio di minuti per poi spegnere ed aggiungere il prezzemolo tritato.  Cotta la pasta in una pentola a parte, scolarla per bene, e rosolarla nella padella della salsa. Ben amalgamata, farcite i peperoni nelle quantità che più vi fa piacere e servirli già così, oppure dopo averli farciti, metteteli in una pirofila oleata, spolverateli con del pan grattato e cuoceteli al forno per 15/20 minuti.