Sapori / Le ricette della cucina napoletana

Cromie di mare. Spaghetti al nero di seppia

Piatto succulento e dall’aspetto cromatico particolare. Una tradizione della costa salernitana.
di Sergio Gradogna
8 agosto 2014

Le ricette della cucina napoletana tradizionale.

Le seppie lo usano come difesa nei bassi fondali. Gli chef, invece, per preparare un piatto gustoso e delicato. Attenti però al vostro sorriso dopo averlo mangiato. Potrebbe essere un sorriso non proprio “splendente”.

Ingredienti (per 4 persone)

1 seppia di 500 grammi
300 g di polpa di pomodoro
400 g di spaghetti di taglia media
olio extravergine di oliva q.b.
1 spicchio d’aglio
1 peperoncino
prezzemolo
sale

Preparazione

Accuratemente pulite la seppia, facendo attenzione a non rompere la sacca che contiene il nero. In una padella, versato l’olio, fate cuocere l’aglio sino ad imbionditura per poi toglierlo. Assieme aggiungete il peperoncino. Versate ora in pentola anche le seppie dopo averle tagliate a pezzettini. Rosolarle per qualche minuto unendo poi la polpa di pomodoro. Salate. La sacca del nero dovrete aprirla a metà della cottura del pomodoro. Dopo circa mezz’ora di cottura, dopo aver cotto gli spaghetti a parte, fate rosolare questi nella padella con le seppie ed il nero. Servite colorando il piatto con il prezzemolo fresco tritato.