Sapori / Le ricette della cucina tradizionale campana

Casarecce al pesto di rucola e pancetta

Tra i formati di pasta le casarecce sono tra quelle che meglio raccolgono il condimento e con il pesto ed una grattata di parmigiano diventano un primo piatto assolutamente gustoso
di Sergio Gradogna
16 settembre 2015

Le ricette della cucina tradizionale

Pasta di Gragnano, rucola selvatica e una bella pancetta tesa del beneventano sarebbero il tris perfetto per di ingredienti per cucinare questo piatto molto particolare anche per i colori che offre. Un bel verde intenso della verdura, il bianco dei riccioli di parmigiano ed il rosso scuro del salume mantecato. Facile fa preparare è una portata che se ben impiattata è molto d’effetto per una cena con amici.

Ingredienti per 4 persone: gr 400 casarecce (di Gragnano possibilmente), gr 100 pancetta tesa, gr 100 di parmigiano, gr 100 rucola selvatica, 1 cucchiaio di pinoli, 1 scalogno, olio evo, sale.

Preparazione

Come prima cosa facciamo il pesto. Laviamo quindi molto accuratamente la rucola che poi asciughiamo con cura con un bel panno di cucina. Se possibile la tagliamo a metà con le mani e non con il coltello e la mettiamo in una scodella per frullarla con un frullatore ad immersione (minipiper). Prima però ci aggiungiamo due tazzine di olio evo, la metà del parmigiano grattugiato, il cucchiaio di pinoli e un po’ di sale. Frullato ma senza rendere farlo per lungo tempo, altrimenti il pesto si riempie d’aria.

Metterlo quindi da parte. In tegame largo, che dovrà poi contenere anche la pasta da mantecare, mettete olio, lo scalogno finemente tritato e la pancetta tesa tagliata a striscioline (sono più carine rispetto ai soliti cubetti). Cotta o addirittura tostata la pancetta, spegnete. Cuocete la pasta, salandola poco, che al dente riverserete nel tegame largo assieme al pesto preparato prima. Fate mantecare qualche momento e quando impiattate aggiungete la restante parte di parmigiano grattugiato questa volta a riccioli. Buon appetito.