Itinerari / Storia / Tra mito e leggenda

A Napoli per viaggiare sulle orme del Mago Virgilio alla luce delle lanterne

Sabato 8 novembre, appuntamento con  i narratori dell'Arte di “Mani e Vulcani” ed il suggestivo "gran tour" alla scoperta della Partenope del mito. Un percorso unico, che vi accompagnerà tra simboli incantati e antichi sortilegi, direttamente nei luoghi in cui è ancora viva la memoria del cantore dell’Eneide
di Lello Scarpato
6 novembre 2014

Un “gran tour” dal sapore particolare. Pronto a snodarsi sulle orme del cantore dell’Eneide, fin dentro i meandri più oscuri di Partenope. L’appuntamento è per sabato 8 novembre, all’esterno del Duomo di Napoli, alle ore 21, con “La Mosca d’Oro…sulle tracce del Mago Virgilio” lo speciale percorso messo a punto dall’associazione Mani e Vulcani, direttamente nei luoghi legati al “ricordo” ormai mitico del grande poeta mantovano. I narratori dell’associazione culturale condurranno appassionati e spettatori lungo un percorso suggestivo, rischiarando i loro passi e le loro menti con l’aiuto di suggestive lanterne ad olio. Alla scoperta, come recita la locandina dell’evento  de li fatti e li prodigi accaduti in de la cità di Napoli nello antico tempoInsieme, si muoveranno, un poco alla volta, nei vicoli della Napoli del mito, dei simboli incantati, dei sortilegi e, soprattutto, del “personaggio chiave” di questa particolare storia…poeta e mago, santo e dannato: Publio Virgilio Marone. Delle tracce dei suoi “prodigi”, un tempo sparse e ben visibili in vari punti della città, oggi, infatti, non resta che il ricordo tramandatoci, oltre che dalla memoria collettiva (via via modificatasi, con il passare dei secoli), soprattutto da un testo risalente alla fine del XIV secolo, la Cronaca di Partenope, custodita nella Biblioteca Nazionale di Napoli. Ed è proprio su tale manoscritto di anonimo autore, intriso di tradizioni e credenze popolari che si basano la maggior parte delle ricerche effettuate per ricostruire le gesta del “poeta-mago” santificato dai partenopei prima ancora di San Gennaro e ancora ben presente nella loro coscienza (basti pensare al prodigio dell’uovo virgiliano, cui è legata la storia di Castel dell’Ovo e l’esistenza stessa di Napoli) sia pure, come si avrà poi la possibilità di scoprire, con altro aspetto e sembianza. Dunque che il viaggio abbia inizio…

La Mosca d’Oro…sulle tracce del Mago Virgilio
Sabato 8 novembre, appuntamento esterno Duomo di Napoli, ore 21
Quota partecipazione: 10,00 euro
Info e prenotazione obbligatoria +39.081.5643978 – 340.4230980
www.ilsentierodeimisteri.it

Napoli, la Crypta NeapolitanaIl Duomo di NapoliNapoli, San Gregorio ArmenoNapoli, via Spaccanapoli vista dalla collina di PosillipoNapoli, via Tribunali