A Ercolano rivive in 3D l’eruzione del Vesuvio

3 settembre, 2013 alle 18:03
164

Ercolano,  viaggio a ritroso nel tempo. Attraverso strade e fabbricati dell’antica città sepolta dal Vesuvio. Muti testimoni dei secoli svelati con visite guidate al chiaro di luna grazie alla magia del 3D. A migliaia i turisti che, nel solo mese di agosto, visitando Napoli, il suo patrimonio storico e paesaggistico e i dintorni, si sono incamminati lungo i suggestivi percorsi tracciati dall’Herculaneum, Storie Sepolte, l’iniziativa di valorizzazione dell’area archeologica vesuviana realizzata da Campania>Artecard in collaborazione con il Consorzio Costa del Vesuvio e il Museo MAV di Ercolano. Tanto successo che l’evento sarà ancora in programma fino al prossimo 2 novembre, tutti i sabato sera (eccezion fatta per il 28 settembre, data anticipata a venerdì 27).

“Siamo molto soddisfatti per il successo di questa iniziativa che Scabec, con il suo progetto Campania>Artecard, è riuscita in tempi rapidi a realizzare, arricchendo la proposta turistica della regione con un evento culturale di qualità” ha dichiarato il presidente di Scabec, Enrico Cisnetto.[charme-gallery]

Quattro turni ogni fine settimana per gruppi di spettatori, affascinati dalle proiezioni in 3D e dalla performance teatrale nell’area dei Fornici e accompagnati in questa inedita visione degli scavi di Ercolano da archeologi esperti: “Herculaneum, Storie Sepolte” è uno spettacolo nello spettacolo, nel quale reale e virtuale si fondono, con performance teatrali a cura della Cooperativa Le Nuvole e ricostruzioni tridimensionali a cura del Museo MAV, immergendo lo spettatore in un’atmosfera suggestiva e ricca di emozioni.

Il percorso ha inizio sin dall’ingresso degli scavi, con proiezioni e visioni della drammatica eruzione del 79 d.C. nella sala didattica. Al termine del filmato, il pubblico viene accompagnato lungo il percorso esterno degli scavi per una visione notturna del sito illuminato, accompagnata dalle parole di un archeologo esperto di Coop Culture, per percepire l’impatto che la colata di fango che seppellì la città custodendone per secoli le rovine, ebbe con l’abitato che la leggenda vuole fosse stato edificato da Ercole.[charme-gallery]

Si prosegue, poi, con una visita al Padiglione della Barca, fruibile per l’occasione, che custodisce un’imbarcazione carbonizzata venuta alla luce durante gli scavi. Anche qui per il pubblico sono previste visita guidata e proiezioni esterne. Infine si giunge ai Fornici, dove si trovava la spiaggia con i suoi magazzini che offrirono l’ultimo disperato ricovero a quanti tentarono la fuga via mare e che invece qui trovarono una tragica morte. La musica accompagna le parole di un personaggio senza tempo che condivide con gli spettatori i suoi pensieri sull’effimera esistenza umana, per guardare al passato e ripensare il presente. Una voce che racconta di una quotidianità spensierata e dell’inatteso cataclisma. Un’evocazione di esistenze che possono diventare esemplari, che aiutano a riflettere e a riconsiderare il senso della vita.

Info
“Storie Sepolte” è in programma ogni sabato, dal 7 settembre al 2 novembre, dalle 20.30 alle 22.00 (tranne il 28 settembre che sarà anticipato al venerdì 27 settembre).

Durata del percorso : 1 ora e 15’ minuti.
Con il biglietto dello spettacolo “Herculaneum, Storie Sepolte” si può accedere gratuitamente il giorno successivo al Museo MAV.

Per informazioni e prenotazioni: www.campaniartecard.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here