Arte / Eventi Napoli

Guatemala, tra misticismo e tradizione all’Istituto Cervantes

In programma, sino al 17 dicembre, una mostra fotografica, due film e incontri a tema sul Paese centramericano
di Annalisa Palmieri
26 novembre 2014

Un mese di attività, una mostra fotografica, due conferenze e due film. Questi, i numeri di Guatemala, corazón del mundo maya, nuovo, interessante evento monotematico, ospitato dall’Istituto Cervantes di Napoli, il centro di cultura spagnola più grande d’Italia.Si parte, oggi mercoledì 26 novembre, con l’inaugurazione dell’esposizione di immagini del fotografo Luca Rinaldini, romano, classe 1959, i cui scatti figurano sulle principali riviste nazionali e non solo. Sessanta foto suggestive all’insegna del “Mi casa es tu casa” – La mia casa è la tua casa. Non un semplice modo di dire, come si potrebbe pensare, ma un vero e proprio invito a conoscere meglio il paese del Quetzal per scoprire il reale significato dell’anima maya.

In Guatemala, infatti, lo spirito vola libero come una cometa, il cuore si riempie di sorrisi che rallegrano la vita, l’universo colorato affascina ed invita a scoprire il mondo mistico che si trova dietro i fiumi di copale, nella spiritualità primordiale alla ricerca di spazi dimenticati dalla mente e dal cuore.Mostra Guatemala CervantesMostra Guatemala CervantesMostra Guatemala CervantesMostra Guatemala CervantesMostra Guatemala Cervantes Forte, dunque, risulta l’impulso ad andare verso l’essenziale, ad esplorare le caverne che conducono a  Xibalbá, accarezzando le pietre delle piramidi di Petén, per posizionare le candele votive sul fuoco sacro e partecipare alla preghiera che si muove nel cerchio eterno, attorno all’altare, alla scoperta del proprio nahual (spirito custode) e credere che, per forza, debba esistere un Dio-Ajau, che protegge questa antica saggezza.

Ma la mostra di Rinaldini, è solo uno dei tasselli del programma realizzato in collaborazione con l’Ambasciata del Guatemala in Italia. Fino al 17 dicembre, infatti, la splendida sede dell’Istituto Cervantes, affacciata sul Golfo di Napoli, ospiterà anche due conferenze: una sulla cultura maya e l’altra sulla promozione turistica del Guatemala. E, per concludere, due interessanti film: Donde nace el sol di Elías Jiménez (2012) e il documentario El bocado de los dioses  di Ana Carlos (2006).  

Dal 26/11/2014 al 17/12/2014

Istituto Cervantes
Via Nazario Sauro, 23  Napoli

www.napoles.cervantes.es