Domenica 26 marzo, Arte e Moda prendono forma alla Galleria Borbonica

Decine di performance artistiche e dello style nelle viscere tufacee di Napoli. Domenica 26 marzo a partire dalle 19.30 alla Galleria Borbonica. E sul tema Loro di Napoli c'è pure la nuova pizza di Ciro Oliva

21 marzo, 2017 alle 17:33
975
Un'immagine della Galleria Borbonica di Napoli, Arte e Moda 2014

Arte e Moda prendono forma alla Galleria Borbonica. Le gallerie sotterranee di Napoli si illuminano di arte e moda, evento alla nona edizione che si svolge il 26 marzo dalle 19.30. Organizzato da Visivo Comunicazione su progetto di Ludovico Lieto, anche quest’ultima edizione propone l’abbinata di diverse arti con la moda in un luogo, le viscere tufacee di Napoli, che è tra i più spettacolari: la Galleria Borbonica di via Morelli. Un dedalo di gallerie sotterranee che attraversano e collegano una buona parte del centro di Napoli, gestite e ristrutturate per opera dell’Associazione Borbonica Sotterranea guidata da Gianluca Minin, un luogo che è diventato uno dei più affascinanti percorsi turistici (e non solo) della città sotto terra.
Qui, domenica 26 marzo, arte e moda si mescoleranno ancora una volta con un tema conduttore: “Loro di Napoli”. La moda femminile viene rappresentata da tableaux vivants di modelle con abiti “Orma”. La moda maschile a cura di Etienne e di REBB per gli accessori.
L’evento sarà animato dal  live degli Ondanueve String Quartet e da esibizioni che faranno da sottofondo alla mostra d’arte curata da Valeria Viscione. Loro di Napoli isprierà anche Ciro Oliva di Concettina ai Tre Santi, che qui propone una nuova pizza mentre l’artista Pietro Mingione dà vita alla sua performance live.
Numerosi gli artisti in mostra: Mario Cicalese, Domenico Sepe e Gaetano Di Maiolo,  Francesco Scardaccione e Roberto Pierucci, Salvio Parisi, Sara Tonello, Mariella Ridda,  Corrado Pastore, Aurora Cimmino, Antonio De Rosa, Annamaria Volpe,  Nunzio Meo, Mena Pezzullo, Mario Sepe, Peppe Avolio, Oxalab, Rosario Manco, Violante Varriale e Gianpiero D’Alessandro. Numerose anche le performance in programma nella serata del 26 marzo alla Galleria Borbonica: i ballerini della “Mart Company” diretti da Marco Auggiero, il mascheraio Luca Arcamone, la bodypainter Weronique Art, la compagnia di danza Malaorcula & HDemia Artystry con Valerio Guidorizzi e Marcella Martusciello, la make up artist Tiziana Costanzi, il corpo di ballo “Imperfect Movement” con coreografie di Valeria Papale. Alfonso Trillicoso disegnerà anche vignette ispirate a Ham, hamburger gourmet.