Nel cuore della Costiera Amalfitana le emozioni del Ravello Festival

15 luglio, 2014 alle 14:21
382
Ravello Festival 2014

Emozioni in musica al Ravello Festival, che anche quest’anno (fino a sabato 11 ottobre) si conferma tra le rassegne culturali più importanti del panorama italiano. Capace di richiamare centinaia di appassionati da tutto il mondo nel cuore della Costiera Amalfitana. Musica ma non solo musica nell’elegante Belvedere di Villa Rufolo, location perfetta per rappresentazioni teatrali ed eventi legati al mondo della danza, delle arti visive, della letteratura e di tanto altro ancora. Un autentico punto di riferimento privilegiato del Festival (giunto quest’anno alla 62esima edizione) che, per il 2014, si avvarrà anche degli spazi dell’affascinante Sala dei Cavalieri (nei giardini della Villa amati da Wagner) per gli spettacoli più raccolti e i concerti cameristici. Oltre che dell’Auditorium Oscar Niemeyer. Ma procediamo con ordine e diamo uno sguardo agli eventi in programma da domani fino al prossimo 30 luglio.

Mercoledì 16 luglio (chiusura cancelli ore 21.25), tocca a Burt Bacharach, uno degli autori più celebri e rispettati del panorama musicale mondiale, salire sul palco. Accompagnato dalla sua band storica, Bacharach ripercorrerà le principali tappe di una carriera che nell’ultimo mezzo secolo ha fatto sognare diverse generazioni di innamorati della musica, ma anche del cinema e del teatro. Compositore, arrangiatore, cantante e pianista, Burt ha collaborato con i più prestigiosi interpreti della storia della musica moderna (dai Beatles ad Aretha Franklin e Dionne Warwick) e scritto brani indimenticabili quali Walk On By, I’ll Never Fall In Love Again e I Say A Little Prayer solo per citarne alcuni.

Le emozioni continuano dopodomani (giovedì 17 luglio) con il violino jazz di Regina Carter, che offrirà al pubblico del Ravello Festival, in quintetto, un’esplorazione delle sonorità folk tipiche della musica del Sud con Southern Comfort, suo ultimo lavoro discografico. Per l’occasione, Regina indagherà anche sulla storia multietnica della sua famiglia, partendo dalla rivisitazione delle struggenti melodie che accompagnavano il nonno paterno durante il lavoro nelle miniere di carbone, in Alabama.

Venerdì 18 luglio, invece, torna sul palco del Belvedere la leggendaria London Symphony Orchestra, vanto della scena sinfonica mondiale, diretta da Daniel Harding, uno dei direttori più giovani, attivi ed apprezzati del panorama attuale. Il programma (la chiusura dei cancelli è prevista per le ore 19.55) prevede la “Incompiuta” Schubertiana, e poi l’imponente Prima di Mahler.

Ancora, venerdì 18 luglio, l’altro appuntamento in programma a Villa Rufolo (ore 22.30; ingresso libero su prenotazione): quello con il Premio Campiello, prestigiosa e celebre rassegna letteraria destinata alle opere di narrativa italiana, giunta quest’anno alla 52^ edizione.

[charme-gallery]

Sabato 19 luglio, invece sarà la volta di Michel Camilo salire sul palcoscenico del Ravello Festival con il suo spettacolo “Piano Solo”.  Premiato in America con Emmy e Grammy, Camilo è considerato una specie di eroe nazionale a Santo Domingo, dove è nato e dove è impegnato attivamente a promuovere il valore formativo della musica. Maestro nelle contaminazioni eleganti, dotato di una tecnica sopraffina, perfettamente a proprio agio in ambito classico, Michel raggiunge vette stellari soprattutto in quel territorio di confine fra ritmi caraibici e jazz.  Infine, ancora a luglio si alterneranno sul Belvedere di Villa Rufolo le grandi voci di Chrysta Bell (23 luglio) e Mayra Andrade (29 luglio); Alexandre Desplat con il Traffic Quintet (31 luglio); l’Orchestra Filarmonica di Qingdao dalla Cina (25 luglio) e la magia del teatro con Michele Placido e Luis Bacalov in “Con el respiro del Tango” (20 luglio).

Ravello Festival 2014
Info: +39.089 858422; www.bookingshow.it
L’elegante Belvedere di Villa Rufolo farà da cornice esclusiva alla manifestazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here