Il mito della sirena Partenope in mostra al Pan

12 febbraio, 2014 alle 16:47
400

Molte sono le leggende che ruotano attorno al mito della sirena Partenope.
Fondatrice dell’antica Neapolis, figura misteriosa e affascinante, di lei si dice che ammaliasse i pescatori del Golfo con la sua proverbiale bellezza e che grazie al suo aspetto così etereo e misterioso fosse venerata dal popolo come dea protettrice.
Neanche i più grandi cantori della letteratura come Omero e Virgilio restarono immuni dinnanzi all’irresistibile richiamo di questa fantastica creatura degli abissi. La storia della sirena Partenope incanta da anni turisti e cittadini che visitano l’antico forziere di Castel dell’Ovo, dove, si dice, il suo corpo riposi.

Alla vergine dalla voce di fanciulla (questa la traduzione dal greco del termine “Partenope”) e ai miti ad essa legati, è dedicata la mostra “Favole e sirene” che si inaugura oggi a Napoli alle 17.00 negli spazi di Palazzo Roccella, sede del Pan nella lussureggiante Via dei Mille.
La rassegna curata da Beppe Palomba per l’Accademia della Bussola che fa parte del ciclo “Spazi Interstiziali”, prevede l’allestimento  di evocativi stendardi di grandi dimensioni che scenderanno dai balconi del terzo piano fino a ricoprire la facciata del museo con immagini create dai più prestigiosi artisti.

[charme-gallery]

Tema portante della manifestazione è, per l’appunto, la raffigurazione fantastica della sirena Partenope. Attraverso la pittura, la poesia, la fotografia e l’arte digitale i più grandi nomi del panorama artistico si sono riuniti per dare forma e vita al più seducente degli abitanti dell’universo marino.

“Favole e sirene”
Napoli, Pan Via dei Mille, 60 ore 17.00
12-20 febbraio 2014

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here