News / Eventi Napoli

Sorrento, città d’arte. Arrivano le opere di Pomodoro

Dopo i grandi eventi all’insegna di Dalì e Picasso, nelle piazze della Terra delle Sirene, protagoniste le installazioni del Maestro romagnolo
di Annalisa Palmieri
19 marzo 2015

Meno di dieci giorni. Tanto manca al nuovo appuntamento che vedrà Sorrento, ancora una volta, sposare l’arte con la A maiuscola. Dopo aver ospitato grandi eventi, che hanno visto protagoniste le opere di Dalì e Picasso, la Terra delle Sirene si prepara ora ad accogliere le autentiche installazioni del maestro Arnaldo Pomodoro. Il via, il 28 marzo, quando alcuni dei capolavori monumentali dello scultore romagnolo impreziosiranno le principali piazze della città: da piazza Tasso a piazza Angelina Lauro passando per piazza Sant’Antonino, piazza Andrea Veniero e piazza Marinai d’Italia, per una gustosa anteprima della mostra che inaugurerà a Villa Fiorentino il 19 giugno. Si ripete, dunque, il riuscitissimo esperimento fatto con le opere di Dalì: le istallazioni, furono un vero e proprio attrattore, un veicolo fotografico straordinario che, grazie ai social, fece girare milioni di scatti in tutto il mondo. L’anteprima di Pomodoro, comunque, si abbina ad un altro grandissimo evento culturale previsto dalla Fondazione Sorrento per Pasqua: dal 28 marzo, infatti, è in calendario la mostra “900 Pittura Italiana”. Un appuntamento artistico di prestigio da offrire, per cominciare, ai tantissimi ospiti che arriveranno in Penisola Sorrentina per la Settimana Santa. Per l’occasione, nelle sale di Villa Fiorentino, fino al 7 giugno, sarà possibile ammirare circa 72 opere dei più importanti maestri del 900 Italiano da De Chirico a Balla, da Sassu a Ligabue, passando per Rosai, Morandi, Sironi e Schifano.