Palumbo Superyachts sempre più globale, acquisita Mondomarine di Savona

Il gruppo napoletano Palumbo e la divisione Palumbo Superyachts sono già presenti con altri 8 cantieri ad Ancona, Napoli, Messina, Malta, Marsiglia, Tenerife e Rijeka. Bacini che possono ospitare navi fino a 360 metri di lunghezza. Ufficio commerciale e di rappresentanza a Monaco

274
Il cantiere Mondomarine di Savona acquisito da Palumbo Superyachts

Palumbo Superyachts, divisione yachting del gruppo cantieristico napoletano Palumbo, ha acquisito un altro cantiere navale storico italiano, Mondomarine di Savona. Un vero e proprio polo nautico ad una sola ora di macchina da Montecarlo, la capitale mondiale dello yachting. Il passaggio di Mondomarine a Palumbo è arrivato qualche giorno fa con il rilascio della concessione demaniale ventennale da parte dell’Autorità Portuale di Savona.

La nuova acquisizione del gruppo cantieristico partenopeo allarga ulteriormente gli orizzonti industriali di Palumbo Superyachts e del Gruppo Palumbo, già presente con altri 8 cantieri ad Ancona, Napoli, Messina, Malta (2), Marsiglia (Francia), Tenerife (Spagna) e recentemente Rijeka (Croazia). Impianti industriali con bacini che possono ospitare navi fino a 360 metri di lunghezza, con ufficio commerciale e di rappresentanza a Monaco, nel paradiso della nautica di lusso.

Abbiamo lavorato quasi 1 anno a questa nuova acquisizione – spiega il Ceo Giuseppe Palumboperché crediamo fortemente nelle potenzialità di un marchio affermato come Mondomarine e nella collocazione geografica del cantiere. Siamo particolarmente contenti di questo  ulteriore traguardo perché ci consente di continuare a sviluppare il settore delle nuove costruzioni, del refit e della manutenzione di yachts su cui siamo impegnati da anni su tutto il nostro network di cantieri”.

Palumbo Superyachts ha già contrattualizzato designers di fama internazionale per progettare i nuovi modelli di Mondomarine preservando i valori di uno cantieri più storici della nautica fondato oltre un secolo fa nel 1915.

La storia del Gruppo Palumbo inizia nel 1967 proprio nel porto di Napoli. Da una piccola azienda specializzata in carpenteria di supporto al mercato delle riparazione navali fino a cantieri sparsi nel porti vicino alle principali rotte del Mediterraneo. Insomma, in 51 anni la piccola azienda napoletana è diventata un gruppo con ben dieci sedi e rappresenta il maggiore network nel Mediterraneo per la manutenzione e refitting navale, con un sistema di infrastrutture in continua espansione. E con la divisione Palumbo Superyachts e il marchio Columbus è diventata un punto di riferimento per la realizzazione customizzata di megayachts per i magnate di mezzo mondo.