Arte, cultura food ed eventi, arriva la “Balconata Furitana”

28 febbraio, 2015 alle 17:16
217

Prende il via il prossimo 7 marzo e durerà fino al mese di dicembre “La Balconata Furitana”: kermesse che unisce nel Borgo di Furore (cuore della Costiera Amalfitana) arte, cultura, spettacoli, enogastronomia e solidarietà. Il progetto, secondo i promotori, unisce la volontà di valorizzare le bellezze artistiche e culturali di Furore, accompagnandole alla ricercatezza di percorsi turistici ed enogastronomici di altissima qualità. La presentazione alla presenza di Simone Pedrelli Carpi, ideatore del progetto, del sindaco di Furore, Raffaele Ferraioli e dei consulenti Nicola Muccillo, Gino Aveta ed Elio Lupi insieme a tutto lo staff de “La Balconata Furitana”.

La “Balconata” si propone come un viaggio alla scoperta di tesori culturali e artistici sconosciuti, visite guidate gratuite alla Chiesa di San Giacomo o Santo Jaco, con il suo ciclo di affreschi che la rendono la più interessante e forse la più antica costruzione sacrale di Furore. Altro luogo da visitare sarà la Chiesa di Santa Maria della Pietà (centro di tutti gli eventi), sede di un’antica confraternita fra le più importanti e prestigiose di Furore. La Chiesa comprende anche il cimitero pre-napoleonico e l’Oratorio dell’Immacolata.
Altri punti sono la chiesa di San Michele Arcangelo e la Chiesa rupestre di Sant’Elia. Sarà, inoltre, possibile visitare un museo della ceramica realizzato grazie alle donazioni dei più importanti artisti italiani ed una collezione che annovera oltre 3000 rosari. Spettacoli ed enogastronomia. Un lungo elenco di eventi e spettacoli: 26 appuntamenti che da marzo a novembre accompagneranno coloro che sceglieranno La Balconata Furitana in un crescendo di musica, teatro, recital e kermesse. Jazz, musica popolare, recital faranno da colonna sonora ai week end con la presenza di artisti quali Antonio Onorato accompagnato da Enzo De Caro, o il maestro Peppe Barra in recital d’autore.

Eventi che saranno accompagnati da momenti di degustazione ed appuntamenti enogastronomici: cento aziende mettono a disposizione percorsi di degustazione, serate a tema e incontri per l’estate furitana. Solidarietà. La Balconata Furitana è anche solidarietà: la collaborazione con la onlus “Need You”, associazione no profit nata dall’idea dell’imprenditore Adriano Assandri per sostenere i bambini bisognosi delle comunità della fondazione “Don Orione” in tutto il mondo, trova casa anche a Furore. L’intervento di Simone Pedrelli Carpi, imprenditore ed ideatore del progetto, amministratore unico di Furoré, società di promozione e di sviluppo del turismo culturale e dei beni culturali: “Il progetto nasce dopo aver ascoltato una serie di lezioni del sindaco di Furore sul tema del turismo integrato. Abbiamo, così voluto presentare un’offerta turistica integrata a Furore. Abbiamo pensato alla Balconata perché è un’unica strada che contiene arte, spettacolo, musica, cultura ed enogastronomia. Chi viene alla Balconata Furitana potrà visitare il museo della ceramica, degli affreschi del ’200, un trittico del ’500, siti rupestri e siti dell’anno Mille: un contesto integrato dove tutto è cultura”.

L’intervento del sindaco di Furore, Raffaele Ferraioli, coautore del progetto: “Stiamo lottando da anni per mettere insieme un esempio di offerta turistica integrata. La Balconata Furitana è la concreta realizzazione di un sogno. Possiamo dire di aver ispirato l’iniziativa, ma poi dobbiamo dire grazie ai privati che l’hanno realizzata con fatti concreti. Il turista intelligente sa che la Costa d’Amalfi non è soltanto mare: ma un gran tour fatto di arte, cultura, food e eventi”.

[charme-gallery]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here