Scavi di Ercolano, il fascino del teatro al chiaro di luna

25 settembre, 2013 alle 18:22
47

Herculaneum, Storie Sepolte”, uno spettacolo nello spettacolo della storia promosso da CampaniaArtecard. Viene messo in scena al chiaro di luna, venerdì 27 settembre (ma controllate le previsioni del tempo e il sito entro le ore 18, tra i ruderi della città distrutta dal Vesuvio. Proprio come ai tempi dell’antica Roma, quando il teatro era uno dei passatempi preferiti dagli abitanti dell’Impero. “Che la terra ti sia lieve” è il titolo del testo inedito, proposto dalla compagnia “Le Nuvole teatro stabile d’innovazione”, durante le visite notturne al sito archeologico di Ercolano. Uno show vero e proprio, scritto da Fabio Cocifoglia, attore, regista e drammaturgo che ne ha curato anche la messa in scena con la consulenza scientifica di Maria Laura Chiacchio.[charme-gallery]

Le Nuvole, da oltre 15 anni presente in siti d’interesse storico artistico e archeologico, anche in questa occasione ha realizzato una  performance pensata e scritta appositamente per il luogo che la ospita. In particolare, per gli scavi di Ercolano, l’area scelta per la location è quella dei Fornici, la zona dei magazzini portuali e quella delle rimesse per le barche dove, in quel drammatico agosto del 79 d.C., circa 300 ercolanesi cercarono disperatamente di mettersi in salvo e invece trovarono una morte orrenda. Stroncati all’istante dal fuoco terribile della nube ardente.

Interprete della “piece” è Antonella Romano, accompagnata dalla musica del maestro Lello Settembre che ha scelto per questo evento di utilizzare solo flauto, doppio flauto e un cimbalo antico.[charme-gallery]

A Ercolano rivive il personaggio di una prostituta cieca, che allunga le braccia per cercare il contatto, sfiorare i capelli, ascoltare i respiri di chi la circonda come a voler ritrovare qualcuno a lei caro, coinvolgendo gli spettatori in una performance emozionante. Lo spettacolo si arricchisce anche di una scenografia di immensa suggestione: sul muro di fango che racchiude gli scavi, si intravedono,  appena percettibili, quasi trasudassero dalla materia, i volti di tutte quelle persone, donne, uomini, anziani, bambini che spensierati sorridono e rivivono per un istante gli attimi di luce della propria esistenza.  Le  videoinstallazioni sono curate da Valentina Grotta.

per informazioni su Herculaneum, Storie Sepolte
www.campaniartecard.it
numero verde 800 600 601

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here