News / La dimora riconsegnata

Pompei, Franceschini inaugura Villa dei Misteri restaurata

Dopo 5 mesi di chiusura totale, l'antica domus degli Scavi riapre i battenti al pubblico. Il ministro dei Beni culturali ha simbolicamente tagliato il nastro
di Roccandrea Iascone
20 marzo 2015

Il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, ha simbolicamente tagliato il nastro per la riapertura di Villa dei Misteri a completamento dei restauri che hanno interessato la domus degli Scavi di Pompei dal marzo del 2013. L’antica villa romana ha riaperto i battenti al pubblico questa mattina, dopo cinque mesi di totale chiusura. Gli ultimi interventi di restauro sono iniziati nello scorso novembre. All’inaugurazione erano presenti decine di cronisti e numerosi rappresentanti della stampa estera a conferma del grande rilievo che c’è intorno agli Scavi di Pompei. “Oggi è una giornata molto importante – ha affermato Franceschini – restituiamo al mondo Villa dei Misteri. Abbiamo alle spalle un periodo intenso di lavoro. L’opera di restauro si è conclusa molto bene, abbiamo ricevuto i complimenti da parte degli ispettori dell’Unesco. Il mondo guarda con attenzione puntigliosa a tutto quello che accade a Pompei e noi oggi siamo qui per testimoniare il nostro impegno a favore di uno dei siti più importanti al mondo”, ha concluso il ministro. Franceschini si è intrattenuto con i giornalisti nella Sala dei Misteri, lo spazio più importante dal punto di vista artistico e storico dove si custodiscono gli affreschi più pregiati della domus. “Abbiamo restituito questo grande patrimonio dell’umanità anche in vista dell’Expo, per i milioni di turisti che arriveranno in Italia” ha concluso l’esponente del governo.