Caseificio Ponte a Mare, la mozzarella da mangiare con le mani

Caseificio Ponte a Mare. Il sapore, qualche volta, si gusta meglio con gli occhi chiusi. E così raggiungerete la sublimazione

285
Mozzarelle campane - Ponte a Mare
Mozzarelle campane - Ponte a Mare

Gustarla ad occhi chiusi sublima le sensazioni del palato. La perla bianca dell’azienda di Castel Volturno è apprezzata in mezzo mondo.

Caseificio Ponte a Mare. Il sapore, qualche volta, si gusta meglio con gli occhi chiusi. E così raggiungerete la sublimazione. Sebbene con un pizzico in meno di bon ton, però avrete accesso a sensazioni mai conosciute. Difficile trovare chi vi proporrà di portarla con le mani direttamente in bocca. Qualcuno ve lo sussurrerà, consapevole che il piacere non vuole regole. E le regole, questa signora della tavola impone che siano seguite solo per come metterla ogni giorno al mondo.

Caseificio Ponte a Mare

Un morso, il primo. Magari mantenendola tra due dita. E il latte di bufala campana gocciola, il palato s’accende di stupore, i sensi impazziscono, la mente s’inebria. E gli occhi tendono a chiudersi. Se non producesse uno solo di questi effetti, non sarebbe una mozzarella firmata Ponte a Mare, regina dei caseifici, vanto di Castel Volturno e del litorale di Terra di Lavoro. Un morso ancora. Per gustare oltre e capire che non c’è improvvisazione in chi produce questo capolavoro, ma tradizione perfezionata negli anni. E un’attenta lavorazione. Che la rende sicura e ricca di principi nutrizionali. Fattori che non ledono il sapore, ma lo esaltano.

Caseificio Ponte a Mare
Caseificio Ponte a Mare

A poche centinaia di metri dal campo di allenamento di Insigne e Callejon, Mertens e Milic, Koulibaly e Allan, si staglia il caseificio della famiglia Paolo.Ai fratelli Gianfranco e Antonio non sfugge mai un passaggio della lezione di papà Vincenzo. Dalla scelta del foraggio, solo italiano, per nutrire le bufale. Passando per il latte, che arriva al caseificio al massimo entro dodici ore dalla mungitura. Qui viene filtrato di ogni impurità con sistemi che lasciano inalterate le qualità nutrizionali.

E poi gli attenti controlli di qualità. Ed ecco a voi, la Mozzarella, doverosamente con la maiuscola. La sua squisita dimora, il caseificio Ponte a Mare, è da anni conosciuta in ogni angolo del globo, da quanti hanno imparato a conoscere la vera mozzarella. Accanto alla madrina dell’oro bianco, fanno bella mostra trecce, bocconcini, ricotta e provole affumicate. Prodotti della stessa tradizione. Squisiti già a vedersi. Poi s’impara anche a gustarli, con un tocco di trasgressione. E con gli occhi chiusi.

Caseificio Ponte a Mare
via Domiziana km 34.070
Castelvolturno (Caserta)
Tel. +39.0823.851.525
www.ponteamare.it