News / Appuntamenti di Natale

Presepe vivente di Scafati, è boom di visitatori

Più di 15mila persone, provenienti da ogni angolo della regione, hanno ammirato la sacra rappresentazione allestita nei vicoli del Quartiere Vetrai dai “volontari” della comunità parrocchiale di Santa Maria delle Vergini. Centosettanta comparse, vestite con abiti d’epoca, hanno animato la scena della natività offrendo assaggi gratuiti di prodotti tipici agli ospiti
di Gabriele Scarpa
30 dicembre 2013

Numeri da record per l’edizione 2013 del Presepe Vivente di Scafati (Salerno). Più di 15 mila persone, provenienti da ogni angolo della regione, hanno ammirato la sacra rappresentazione organizzata nei vicoli del Quartiere Vetrai dai “volontari” dalla comunità parrocchiale di Santa Maria delle Vergini (diretta da don Giovanni De Riggi), con il contributo dell’amministrazione comunale. Tutti in fila, da venerdì 27 fino a domenica 29 dicembre, per farsi rapire dalla suggestiva scenografia allestita tra cortili e portoni del centro storico trasformati, per l’occorrenza, in una novella Betlemme.

Per tre giorni, le stradine del caratteristico borgo antico hanno indossato i colori della più tradizionale delle feste: centosettanta comparse, vestite con abiti d’epoca, confezionati a mano, hanno animato la scena della natività, offrendo assaggi gratuiti di prodotti tipici ai visitatori: castagne, frutta secca, pane, formaggi, focacce ed altre prelibatezze della Terra Felix.

Banco del pane (photo Maria Antonietta De Nicola)Fabbro al lavoro con la molatrice (photo Maria Antonietta De Nicola)Gli interni di una casa (photo Maria Antonietta De Nicola)I re magi (photo Maria Antonietta De Nicola)Scena della Natività (photo Maria Antonietta De Nicola)

Tutti perfettamente calati nella parte, i “figuranti” dei Vetrai: lavandaie, contadini, soldati romani, locandieri, falegnami, macellai e panettieri. Insieme, i “personaggi” del presepe hanno fatto rivivere mestieri e costumi di un tempo, curandoli fin nei minimi dettagli. Figure classiche del presepe napoletano. Ma anche riproposizioni tipiche della natività in versione orientale, come la riproduzione della corte di re Erode ritratta in tutto il suo sfavillante sfarzo.

Sullo sfondo, a pochi passi dalla grotta della mangiatoia, con la Madonna e San Giuseppe che coccolavano il Bambin Gesù appena nato, le melodie del coro polifonico della parrocchia di Santa Maria delle Vergini diretto dalla maestra Pompilia Balzano.

Il banco delle castagne (photo Maria Antonietta De Nicola)Venditori di frutta secca (photo Maria Antonietta De Nicola)Figuranti vestiti da soldati romani ((photo Maria Antonietta De Nicola)Visitatori in fila nei vicoli dei Vetrai (photo Maria Antonietta De Nicola)La Madonna, San Giuseppe e il Bambinello (photo Maria Antonietta De Nicola)

Una rappresentazione straordinaria quella del Quartiere Vetrai, che, negli scorsi anni ha portato migliaia di persone nei vicoli dello centro storico di Scafati. E che anche quest’anno non ha deluso le aspettative, assicurando al Presepe Vivente la sua incredibile cornice di pubblico. Un successo, via via, sempre crescente che ha trasformato, nel corso degli anni, l’evento scafatese in uno degli appuntamenti più importanti delle festività natalizie in Campania.