Con “Nerone e le imperatrici” la villa di Poppea si visita al chiaro di luna

Il mito di Roma rivive sotto le stelle con "Campania By Night": dal 6 al 13 settembre, visite notturne guidate e spettacoli teatrali nella magica cornice degli Scavi di Oplontis

1721
La Villa di Poppea by night

Campania By Night. Archeologia sotto le stelle” agli scavi di Oplontis a Torre Annunziata (Na), nella Villa di Poppea, seconda moglie dell’imperatore Nerone. Il progetto, che prevede visite notturne nei siti archeologici, realizzato dalla Regione Campania e curato dalla Scabec in collaborazione con il Mibact, dopo lo straordinario successo registrato a Pompei (con oltre 5.400 presenze in 12 serate) propone per le serate del 6, 7, 13 e 14 settembre un appuntamento speciale, con tre turni di visita, a partire dalle 19,45, nella villa imperiale illuminata e “animata” dallo spettacolo prodotto da Le Nuvole – Casa del contemporaneo dal titolo “Nerone e le Imperatrici“.

ALLA SCOPERTA DEGLI SCAVI DI OPLONTIS
Uno spettacolo che introduce i visitatori alla scoperta di uno dei siti più affascinanti e preziosi dell’area archeologica vesuviana, con musica, danza e recitazione e che trascinerà il pubblico alla scoperta di storie e miti di duemila anni fa. La villa di Poppea inserita tra i beni che l’Unesco ha definito “Patrimonio dell’Umanità“, è una grandiosa costruzione residenziale della metà del I secolo a.C., ampliata in età imperiale e attribuita a Poppea Sabina, seconda moglie dell’imperatore Nerone. Con la direzione di Immacolata Bergamasco, il sito di Oplontis fa parte del Parco Archeologico di Pompei.