Quattro passi nel cuore di Napoli alla scoperta dei Quartieri Spagnoli

20 marzo, 2014 alle 17:37
81

Se pensiamo al quartiere più autentico e caratteristico della città di Napoli, l’associazione con i Quartieri Spagnoli è a dir poco immediata. Simbolo della controversa veracità partenopea, il dedalo di strade e abitazioni che si dipana a monte di via Toledo sfuggendo a ogni principio urbanistico, è la prossima tappa dell’interessante visita guidata a cura dell’associazione Sciò Napoli che domenica 23 marzo condurrà i visitatori nel cuore stesso di Partenope.

Il punto di partenza del tour è la centralissima via Toledo e da lì inizierà un originale  viaggio tra i vicoli (e i secoli) del capoluogo campano.
La passeggiata sarà infatti arricchita dalla visita ad alcune delle antiche e prestigiose chiese che si incontrano lungo il percorso, come la chiesa di San Carlo alle Mortelle, il complesso monastico di Sant’Anna di Palazzo e l’edificio monumentale di Santa Maria dello Splendore, solo per citarne alcune.
Il tutto sarà corredato dalla tappa finale gastronomica nelle cucine dell’ “Hosteria Napoletana” di via Speranzella, dove si potranno ascoltare, davanti un buon piatto di ragù, i numerosi aneddoti folkloristici, legati alla vita e alle leggende del quartiere.

[charme-gallery]

Sì perché ricordiamo che la fama di questa zona della città che comprende i rioni di Montecalvario e dell’Avvocata, è nota ai più ma non tutti forse ne conoscono le remote origini.La denominazione ancora attuale della popolare zona risale addirittura al XVI secolo, quando fungeva da rifugio e base per le guarnigioni militari spagnole in servizio a Napoli dove venivano destinate anche per reprimere eventuali rivolte della popolazione napoletana.

Fin da quei tempi, la zona si distingueva purtroppo per essere un luogo poco raccomandabile soprattutto per la condotta piuttosto libertina dei militari, al punto che il viceré di Napoli don Pedro de Toledo si vide costretto a emanare alcune apposite leggi per debellare le lascive usanze che avevano preso piede tra la popolazione.

E così da allora questa parte della città ha mantenuto nel bene e nel male la sua controversa bellezza, fatta di veracità, di spontaneità ma anche di unicità data dal suo essere una città dentro la città, il dietro le quinte della grande commedia dell’arte che Napoli da anni porta in scena ogni giorno da secoli e secoli.

“Quattro passi nei quartieri spagnoli, dalla nascita vicereale alla Speranzella”
Domenica 23 marzo, ore 11.00
Prenotazione obbligatoria al: 3333370769 – 3487333581 – 3271585555, info@scionapoli.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here