Itinerari / News / Reggia di Capodimonte

Passeggiata da sogno nel Real Bosco di Capodimonte

Sul colle di Partenope una gran riserva di caccia per il re di Napoli Carlo di Borbone e una residenza principesca in cui l’allora sovrano, al calare del sole, poteva distrarsi con cavalieri e nobildonne in lussureggianti galà di corte
di Sergio Gradogna
9 ottobre 2014

Altro che reggia: un Eden in terra! Come altrimenti definire il Palazzo Reale di Capodimonte? E sì che, in fatto di lusso e comodità, i sovrani di Partenope se ne intendevano. Vuoi mettere una dimora sfarzosa edificata nel cuore di un bosco verde e lussureggiante, praticamente a pochi chilometri dal centro? Una sede fresca d’estate, calda d’inverno. Il luogo ideale in cui ritirarsi per staccare la spina e ritemprare corpo e mente: eccola la bomboniera dei Borbone. Un gioiello adagiato sui verdi pendii della collina napoletana. Nonché, complice un parco immenso e rigoglioso, il posto preferito da generazioni e generazioni di napoletani. Pensate: il parco di Capodimonte, un tempo noto come “Real bosco di Capodimonte”, è il maggior sito a verde pubblico di tutto il capoluogo campano e si estende su un’area di 134 ettari. Un posto che non ha eguali al mondo.

E domenica mattina sarà questa la meta della visita guidata organizzata dall’Associazione Locus Iste. La passeggiata del Re. Una straordinaria promenade sulla sommità della collina di Capodimonte tra viali alberati, giardini di delizie e costruzioni riservate agli svaghi reali. Nel camminamento reale gli ospiti incontreranno sui loro passi il Casino dei principi, le Scuderie, la Porta di Mezzo con i suoi cinque viali, la Chiesa di San Gennaro ed anche il Cellaio. E ancora l’ex Real fabbrica di porcellane, la Fagianeria, la Capraia e il Cisternone. Più in avanti ancora la Fontana di Mezzo, la Vaccheria e il Grottino. Tutti luoghi che faranno immergere la memoria in un passato che ha visto, più volte, rifulgere la città di grazia e magnificenza. Se volete esser tra i protagonisti di questa passeggiata nella storia l’appuntamento è alle ore 10,15 all’ingresso di Porta Piccola. Segnatelo in agenda.

Informazioni utili
Durata visita: 2 ore circa
Dettagli tecnici: indossare scarpe comode
Contributo organizzativo : 6 euro-gratuito fino a 12 anni
Guide: Laura e Barbara
Domenica 12 ottobre ore 10,15

Prenotazione obbligatoria al 3472374210, oppure via mail a: locusisteinfo@gmail.com, entro le ore 19 del giorno che precede la visita. La visita si effettuerà al raggiungimento di un numero minimo di partecipanti