(Italiano) Cuma, Baia, Anfiteatro Flavio: visite dal 2 giugno

Saranno riaperti al pubblico il Parco archeologico di Cuma, il Museo archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia, l’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli e il Parco archeologico delle Terme di Baia.

99

Sorry, this entry is only available in Italian. For the sake of viewer convenience, the content is shown below in the alternative language. You may click the link to switch the active language.

Dopo quasi tre mesi di lockdown a causa dell’emergenza coronavirus, a partire dal prossimo 2 giugno, il Parco archeologico dei Campi Flegrei si prepara ad accogliere quanti hanno voglia di tornare a frequentare i siti flegrei, per partecipare e vivere il ricco patrimonio culturale e naturalistico, con l’impegno di superare le criticità attuali e offrire momenti di piacevole fruizione.  Saranno riaperti al pubblico il Parco archeologico di Cuma, il Museo archeologico dei Campi Flegrei nel Castello di Baia, l’Anfiteatro Flavio di Pozzuoli e il Parco archeologico delle Terme di Baia.

Seguendo le disposizioni normative e le indicazioni relative al contenimento dell’epidemia, il Parco ha pianificato e organizzato un nuovo sistema di visita per rendere fruibile in sicurezza i propri siti.  Saranno previsti ingressi contingentati, percorsi differenziati  e adozione di misure a garanzia dei visitatori e per il rispetto dei comportamenti. Tutte le informazioni saranno opportunamente segnalate all’esterno e all’interno dei siti e attraverso i canali ufficiali di comunicazione del Parco (sito web e i canali social ufficiali).

Il direttore del Parco Fabio Pagano sottolinea: “Dopo una lunga e intensa pausa che abbiamo vissuto spostando la comunicazione delle nostre storie sulle piattaforme social, con estremo piacere siamo pronti a riaprire i cancelli dei nostri siti e ad accogliere in sicurezza i desideri di tutto coloro che vogliono godere dal vivo la bellezza dei nostri luoghi.”