News / Il grande cinema

L’Ischia Film Festival omaggia Massimo Troisi

La rassegna cinematografica dell'isola verde ricorda il grande attore napoletano a vent'anni dalla scomparsa con una app per tablet e smartphone che ripercorre i luoghi del suo celebre e ultimo film "Il Postino"
di Roccandrea Iascone
4 giugno 2014

L’isola verde omaggia il grande Massimo Troisi, nell’anniversario della sua scomparsa. Martedì 1 luglio, l’Ischia Film Festival, promotore del Cineturismo in Europa, proporrà i luoghi del film “Il Postino” con un applicazione per smartphone e tablet che sarà presentata ufficialmente durante i lavori del XII Convegno Internazionale sul Cineturismo che si svolgeranno a Ischia, l’1 e il 2 luglio prossimi, nella splendida cornice del Castello Aragonese e della Torre di Guevara.

SalinaIschiaUna scena del filmMassimo TroisiLa spiaggia di Procida

Attraverso l’applicazione, i cinefili potranno così immaginare di trovarsi nei posti che hanno fatto da location d’eccezione per il set della celebre pellicola diretta da Michael Radford  e ispirata al romanzo di Pablo Neruda.
E non sarà difficile percepire il malinconico romanticismo che avvolge l’isola di Procida, ascoltare l’infrangersi delle onde del mare contro gli scogli, il rumore del vento e il fruscio della natura selvaggia di un’altra magica isola, protagonista del film quale è Salina.

Si tratta di “Un doveroso omaggio ad uno straordinario personaggio del cinema Italiano che ha promosso attraverso questo film due località del Sud Italia che sono diventate mete di cineturisti provenienti da tutto il mondo”,  ha dichiarato Michelangelo Messina direttore del festival.

“Il postino” fu l’ultimo film scritto e recitato da Troisi. L’attore era, infatti, malato e avrebbe dovuto recarsi a Houston, negli Usa, per sottoporsi a un trapianto, ma preferì fare il film. Prima che iniziassero le riprese, Massimo spiegò: “Questo film lo faccio con il mio cuore” e così “il Postino” divenne il suo testamento morale.