Sapori / Perle del palato

Campania Felix a tavola, è qui la “Terra dei cuochi”

Chiamata alle...forchette per i grandi chef: saranno testimoni, con ricette originali, della qualità e della bontà dei prodotti della terra di Virgilio e San Gennaro. Primo protagoniosta il pluristellato Alfonso Iaccarino, del ristorante "Don Alfonso 1890" di Sant’Agata sui Due Golfi, con la ricetta “Vesuvio di rigatoni" dedicata a Maria Orsini Natale.
di Gabriele Scarpa
27 novembre 2013

I tesori della buona tavola? Sgorgano dalle fonti della Terra Felix. Custoditi nei forzieri del gusto “made in Campania”, regione che da sola vanta ben 25 prodotti Dop e Igp certificati, tra cui l’albicocca vesuviana, la pizza napoletana, la mozzarella di bufala campana, la noce di Sorrento, i limoni di Amalfi e 15 vini Doc e Docg tra cui il Lacryma Christi e il Vesuvio Doc, sono per citare i più famosi. Ma l’elenco è lungo e ben nutrito. Ebbene, proprio a partire da questo patrimonio, Legambiente lancia l’iniziativa “Campania Terra dei Cuochi” in collaborazione con il Comune di Pollica, capitale della Dieta Mediterranea, e dell’Istituto MedEatResearch (Centro di Ricerche Sociali sulla Dieta Mediterranea) dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli per promuovere e valorizzare l’eccellenza dei prodotti campani colpiti dall’effetto dell’interramento dei rifiuti tossici in alcune zone della regione.

Le albicocche del VesuvioUn cesto pieno di albicocche vesuvianeLa noce di SorrentoLimoni di AmalfiUna succulenta pizza napoletana pronta per il forno

Una vera e propria “chiamata alle forchette” per i grandi chef, campani e non, invitati a farsi testimoni, con ricette originali, della qualità e legalità dei prodotti della terra di Virgilio e San Gennaro.

Primo testimonial è Alfonso Iaccarino, chef pluristellato del ristorante “Don Alfonso 1890” di Sant’Agata sui Due Golfi, che con la ricetta “Vesuvio di rigatoni” dedicata a Maria Orsini Natale, la grande scrittrice oplontina di recente scomparsa, ha aderito all’iniziativa.

Le ricette che arriveranno a Legambiente saranno pubblicate con ingredienti e preparazione sui siti www.legambiente.it e www.legambiente.campania.it. Intorno alla ricette saranno organizzati momenti di incontro, degustazioni, laboratori del gusto.

Sua maestà la pizza made in NaplesMozzarella di bufala CampanaRigatoni a tavola!Vini pregiati della CampaniaLacryma Christi del Vesuvio

L’obiettivo della singolare kermesse è quindi quello di ripartire dalle eccellenze presenti nella regione e dalla sapienza di quanti, cuochi prima di tutti, sono in grado di valorizzarle al meglio per tradurre l’agricoltura pulita in buona economia. Collabora all’iniziativa l’istituto MedEatResearch con una serie di interviste agli chef campani e nazionali perché raccontino il loro rapporto con i produttori campani di fiducia che da sempre garantiscono eccellenza, sostenibilità e tracciabilità dei prodotti che rappresentano le punte di diamante del “made in Italy” alimentare.

Campania Terra dei Cuochi
Le ricette (con prodotti esclusivamente campani) possono essere inviate a: ricette@legambiente.campania.it
Saranno poi pubblicate con ingredienti e preparazione su: www.legambientecampania.it